208. Libri sottolineati

D. Giusto in questi giorni un utente ha posto sulla Community dell’Opac la questione dei libri sottolineati. Clavis ci può aiutare a ricordare in quali condizioni era un documento prima di essere prestato?

R. Quello delle sottolineature è un problema annoso. Tutti, spero, vigliliamo sulle condizioni dei documenti, ma a volte ci accorgiamo delle sottolineature solo al momento del prestito, quando non c’è più tempo per rimediare. Non ci rimane quindi che scusarci con l’utente a cui stiamo consegnando il libro, chiedergli di fare presente alla restituzione che era già segnato e, se si tratta di un nostro documento, annotarne lo stato in un apposito campo dell’esemplare, come spiegato qui   . Potremo così recuperare l’esemplare da sistemare da Lista esemplari   .
E se invece si trattasse di un libro di un’altra biblioteca? Anche questo caso è già stato affrontato qui
Se tutte le biblioteche adottassero questa pratica, anche di un documento passato da tante mani sarebbe possibile stabilire se è uscito dalla biblioteca proprietaria già sottolineato o invece se è stato rovinato successivamente e da chi, quindi, attraverso la biblioteca di riferimento, chiederne la sistemazione o la sostituzione. Per controllare le note sulle prenotazioni occorre
– raggiungere la pagina Visualizzazione dati dell’esemplare
– cliccare la linguetta Prenotazioni e deflaggare la casella Solo richieste pendenti
– controllare la colonna Note

 

103. Stato fisico dell’esemplare

D. Dove annotare il deterioramento del supporto? Sto per prestare un libro che e’ stato sottolineato a biro, purtroppo unica copia insostituibile, e non so se e’ sufficiente scriverlo da qualche parte sul documento.  

R. Hai ragione, non basta scrivere una nota su una pagina, o appiccicarla con lo scotch di carta in copertina, per segnalare che il documento e’ sottolineato. C’e’ un campo del record esemplare, STATO FISICO DELL’ESEMPLARE, che e’ pensato apposta per il controllo delle condizioni che possono limitare l’uso di un documento. Di default riporta il dato “Ottimo stato”, ma puo’ essere aggiornato in modo che corrisponda al reale stato di conservazione del documento; uno degli stati presenti nella tendina e’ proprio “Con sottolineature e segni”.
Questa semplice operazione consentira’ di recuperare il documento in cattivo stato al vaglio dell’attivita’ di manutenzione e sfoltimento delle raccolte, attraverso il filtro presente nella pagina Catalogo => Lista esemplari .
Se invece la presenza di sottolineature, parti danneggiate o usurate viene rilevata da un collega di un’altra biblioteca, consiglio di inserire una nota sulla prenotazione, come spiegato qui.
Quantomeno servira’ a ricordare in quali condizioni il libro e’ stato consegnato al lettore.