193. Periodici, nuova annata di esemplari

D. Stanno arrivando i nuovi numeri dei miei periodici, ma nel catalogo i fascicoli del nuovo anno non sono ancora presenti, cosa devo fare?

R. Eh gia’, a inizio anno una delle cose da fare e’ aggiungere la nuova annata di esemplari dei periodici in abbonamento. Ma, se ancora i fascicoli del nuovo anno non sono presenti nel catalogo, bisognera’ rivolgersi al Centro Operativo del Sistema bibliotecario, cui spetta l’inserimento, come spiegato in questa nota .
La biblioteca dovra’ quindi inviare il primo fascicolo ricevuto al proprio CO.

Un’altra cosa da fare, per tutte le testate, sara’ aggiornare manualmente lo stato di disponibilita’ dell’ultimo esemplare dell’anno appena trascorso, procedendo in questo modo:
– cliccare il link “modifica” in corrispondenza dell’esemplare da modificare
– nella sezione “dati gestionali e fisici”, modificare in “prestabile” la CLASSE DI PRESTABILITA’
– nella sezione “fascicoli”, modificare in “arrivato” lo STATO FASCICOLO
– confermare la modifica cliccando il pulsante Salva e chiudi

Annunci

141. Aggiornamento stato del fascicolo

D. Ho registrato l’arrivo del primo fascicolo del 2017 di una rivista, ma mi sono accorta che l’ultimo del 2016 e’ rimasto nello stato “ultimo arrivo”, invece di trasformarsi in “arrivato”. Non doveva aggiornarsi automaticamente?

R. Ce ne accorgiamo a ogni inizio d’anno: l’avanzamento di stato dell’ultimo fascicolo dell’anno precedente non avviene automaticamente nel momento in cui registriamo l’arrivo del primo fascicolo del nuovo anno. E’ certo una mancanza di Clavis, in attesa che si ponga rimedio, eseguiamo la correzione manualmente in questo modo:
– dopo aver visualizzato la notizia del periodico, ricercare l’esemplare da modificare filtrando per anno e/o per stato;
– visualizzato l’esemplare, cliccare il link “modifica” nella colonna “azioni” per aprire la pagina dei dati dell’esemplare nella modalita’ modifica;
– rendere prestabile l’esemplare modificando la classe di prestabilita’ ;
– cliccare la linguetta “fascicoli” e modificare lo “Stato fascicolo” nella situazione “Arrivato” .

Suggerisco poi di eseguire la ricerca di tutti i fascicoli arretrati che, trovandosi nello stato “Ultimo arrivo” per dimenticanza, andrebbero aggiornati. La funzione che si puo’ utilizzare a questo scopo e’ Lista esemplari, impostando il filtro di ricerca “Stato del fascicolo” per tutti gli esemplari della biblioteca di lavoro.