175. Prenotazione sull’esemplare

D. Zia Clavicola, quante prenotazioni su copia!

R. Sono troppe, infatti. Soprattutto se si tiene conto che le occasioni in cui e’ necessario ricorrere alla prenotazione su esemplare sono pochissime, io direi solo queste due:
1) per soddisfare la richiesta di una biblioteca extra-sistema
2) nelle pubblicazioni in piu’ parti, quando riceviamo la richiesta per una sola delle parti catalogata separatamente, e vogliamo inviare anche l’altra per completezza, perché supponiamo che chi ce l’ha chiesta la volesse, oppure quando abbiamo appena evaso una prenotazione e poi ci accorgiamo che la pubblicazione e’ composta di piu’ parti, descritte ad un unico livello.

E’ quindi sempre la biblioteca proprietaria ad inserire la prenotazione sull’esemplare, la stessa che puo’ spostare sul titolo prenotazioni che in maniera incongrua sono state inserite sui propri esemplari, in questo modo:
visualizzare la prenotazione contrassegnata dal libricino blu,
cliccare sul bottone “Conserva solo la prenotazione per notizia”

Il Documento di armonizzazione stabilisce che sia l’applicativo a candidare l’esemplare chiamato a soddisfare una prenotazione, per due buone ragioni:
– per aumentare la possibilita’ che la richiesta venga soddisfatta nel piu’ breve tempo possibile
– perche’ tutte le copie disponibili in rete vengano messe in gioco.
Lasciamo fare a Clavis il lavoro per cui è stato progettato.

Annunci

101. Prenotazione sull’esemplare

D. Ma non si era detto che le prenotazioni sull’esemplare non si dovevano proprio fare? In questo periodo ne sto ricevendo parecchie, che tra l’altro in vari casi non mi e’ possibile evadere e vorrei invece girarle alle biblioteche che dispongono di copie prestabili!

R. L’operazione di trasformazione della prenotazione sull’esemplare (icona libricino blu) in una prenotazione sul titolo puo’ essere facilmente eseguita dalla finestra di visualizzazione dettagliata dei dati della prenotazione, “Circolazione: prenotazione di un esemplare” , che si apre dalla pagina Circolazione => Prenotazioni, cliccando il link Vedi nella colonna Azioni in corrispondenza dell’esemplare candidato .
Partendo invece da altre pagine del catalogo, come la scheda di dettaglio della notizia, dell’esempare o la scheda lettore,  si dovra’ cliccare la linguetta “Prenotazioni” per visualizzare la prenotazione e quindi poter cliccare il link Vedi nella colonna Azioni.
Cliccando il pulsante “conserva solo la prenotazione per notizia” che si trova in basso a sinistra dentro questa finestra, la prenotazione verra’ legata alla notizia e diventera’ visibile anche alle altre biblioteche che possono soddisfarla.

Infine, hai perfettamente ragione, non si devono mai fare prenotazioni sull’esemplare ma temo che qualcuno stia cercando di scavalcare i problemi posti dalle chiusure, non rendendosi conto che cosi’ ne crea degli altri. Colgo l’occasione per ricordare i motivi che sconsigliano le prenotazioni sull’esemplare, gia’ oggetto di questo vecchio post : sono svantaggiose per i lettori e di intralcio al funzionamento del calcolo automatico della distanza delle prenotazioni.

67. Prenotazioni sull’esemplare

D. Ho inserito una prenotazione sull’esemplare scegliendo quello che era piu’ vicino al rientro, ma poi me ne sono pentita: ci ha messo parecchio tempo prima di rendersi effettivamente disponibile per il mio utente. Ho forse fatto un calcolo sbagliato? Conviene fare prenotazioni sugli esemplari?

R. Credo proprio che non convenga praticamente mai. Nell’attesa di ottenere l’esemplare che ha prenotato, il lettore, anche quando è in testa nella lista delle prenotazioni, rischia in realtà di vedersi superare da altri lettori che vengono dopo di lui, magari della stessa biblioteca.
Basta andare a vedere le prenotazioni ancora pendenti di un titolo molto richiesto, ma con diverse copie disponibili, per constatare quanto le prenotazioni sull’esemplare finiscono per penalizzare i lettori.